«

»

gen 26

Inaugurati i progetti di Pet Therapy e Zooantropologia Didattica

Sono stati presentati oggi, 26 gennaio, i progetti sperimentali di Pet Therapy e Zooantropologia Didattica finanziati dal Comune di Sandonaci, che si svolgeranno nei prossimi giorni rispettivamente nella scuola elementare G. De Gasperi e nel Centro Polivalente U.N.I.T.A.L.S.I..

Alla conferenza stampa di presentazione hanno preso parte: il Vice Sindaco Mariangela Presta, l’Assessore al Bilancio, sport e randagismo Maurizio Greco, la Resp. dei Servizi Sociali Roberta Lupo, il Comandante della Polizia Municipale Vincenzo Elia, il veterinario ASL Vincenzo De Vito, in rappresentanza del corpo docente Antonella De Mitri e Maria Teresa Murra, il coordinatore dei progetti e Amministratore di Vir Labor srl, Centro Nazionale di Educazione e Formazione Cinofila Teodoro Semeraro e il medico veterinario del centro VirLabor Francesca Romana Martello.

L’Amministrazione di Sandonaci, in questo modo, ha inteso dimostrare con i fatti la propria volontà di risolvere problematiche quali il randagismo, l’abbandono e la violenza sugli animali tramite il finanziamento di interventi di sensibilizzazione e prevenzione di questi fenomeni, partendo proprio dalle scuole in cui si forma la coscienza sociale dei futuri cittadini. Queste problematiche, prima ancora che contrastate e represse vanno eliminate attraverso l’educazione culturale, fermamente convinti di tale assunto, il Sindaco, la Giunta e l’intero Consiglio comunale hanno fortemente voluto l’avvio delle iniziative che oggi sono state presentate. Inoltre, contestualmente, l’Amministrazione, particolarmente attenta alle “fasce deboli” della popolazione, vuole avviare un progetto di Pet Therapy convinta che i nostri “amici a quattro zampe” costituiscano non solo un problema da risolvere ma anche una risorsa da valorizzare.

Il prossimo lunedì prenderanno il via le attività didattiche di zooantropologia che coinvolgeranno gli alunni della scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria D. Aligheri di via G. Verdi.

“Io, Te…NOI” questo il titolo del progetto ideato e coordinato dal Centro Vir Labor di Brindisi, si pone come obiettivo di prevenire il randagismo in città, strutturato secondo i parametri dettati per gli Interventi Assistiti con Animali (IAA).

Le attività individuano un percorso finalizzato alla valorizzazione del rapporto sociale col cane, al fine di far apprendere ai bambini coinvolti specifici valori educativi, formativi e motivazionali,
per instaurare una corretta relazione uomo-animale e l’accettazione della diversità in ambito sociale, partendo proprio dal rispetto per qualunque forma di vita. 

Un’équipe di addestratori qualificati ENCI, medici veterinari, operatori di zooantropologia didattica, supportati dalla Polizia Municipale di Sandonaci e dall’ASL di Brindisi, lavoreranno insieme al fine di educare ed istruire gli alunni al rispetto, ad un corretto approccio con il cane ed a una successiva convivenza domestica.

Le diverse lezioni si terranno in classe e nelle aree comuni quali la palestra o spazi aperti scolastici.

Il progetto si articola in lezioni frontali, laboratori, ore di pratica e cinotecnica al termine dei quali i lavori prodotti dagli alunni saranno presentati durante la manifestazione cinofila conclusiva.

Ecco una sintesi delle tematiche trattate: prevenzione abbandoni attraverso una corretta e coscienziosa scelta dell’eventuale futuro amico a “4 zampe”: importanza e incentivo alle coscienziose adozioni dai rifugi; corretto approccio ai cani e relativa prevenzione incidenti (morsicature e aggressioni intra ed inter-specifiche); corretta igiene e prassi manipolative prima e dopo l’interazione con gli animali; guida alla conoscenza delle principali cause di sviluppo di problematiche legate alla custodia domestica;  conoscenza delle potenzialità del cane e relativo impiego nel sociale; la legislazione legata al possesso di un cane nella società.

Partirà invece nel mese di marzo il progetto di Pet Therapy in favore degli ospiti diversamente abili del Centro Polivalente U.N.I.T.A.L.S.I. di San Donaci, curato dal Centro Vir Labor.

Il progetto consiste nell’erogazione di sedute di Pet-Therapy, al fine di migliorare la qualità della vita e le condizioni emotive, cognitive, motorie e sociali dei pazienti, grazie all’ausilio l’ausilio di cani/cavalli e professionisti dell’ambito educativo e socio sanitario formati in Interventi Assistiti con gli Animali (IAA).

Con il termine Pet Therapy (terapia con gli animali o zooterapia) s'intende, generalmente, una terapia basata sull'interazione uomo-animale che integra, rafforza e coadiuva quelle convenzionali. La presenza di un animale permette infatti di consolidare il rapporto emotivo con il paziente e, per suo tramite, di stabilire un canale privilegiato di comunicazione, stimolando il protagonismo e la partecipazione attiva del paziente stesso. 

Sono infatti numerosi i benefici attesi dal progetto e dalla conseguente relazione con gli animali: la promozione del benessere della persona; l’integrazione sociale e affettiva della persona, che agisce sulle leve relazionali, di autostima e comunicative; la facilitazione di processi riabilitativi, che mitiga i carichi dei problemi in essere o favorisce percorsi compensativi; il supporto alle attività terapeutiche vigenti, aumentandone l’efficacia o l’efficienza.

Durante la conferenza 

Durante la conferenza_2 Durante la conferenza_3